lunedì 3 novembre 2008

Frammenti -II-

Ci sono cose straordinarie che l’essere umano è capace di fare seguendo l’istinto:

l’Amore e la Poesia.

Ed il più delle volte le due cose coincidono.

L'Arte è diretta emanazione di quell'istinto umano posto sempre sotto giudizio.

Tuttavia è questo istinto che rende l'umanità fervida e prolifera.

Un istinto unico che nella sua sublimità annienta la grettezza della ragione umana...

4 commenti:

Fifì79 ha detto...

Ciao!! ^^
Passo velocemente per dirti che c'è un premio per te nel mio blog. Quando vuoi passare, lo trovi nel post "Premio Arte Ponto Vida" con tutte le istruzioni per ritirarlo.

Ciao ciao!
Valentina

xtravaned ha detto...

Grazie:)) Sei una ragazza veramente profonda...

naimablu ha detto...

Che gioia!Io, quando trovo Mirò, mi entusiasmo,adoro questo dipinto, come adoro Mirò, l'anno scorso, a Ferrara, ho sognato per 5 ore a una sua mostra e mi sono innamorata del suo poetico "Contadino catalano con chitarra",condivido appieno il tuo pensiero sull'arte. Un bacio e buona serata :)

Maria Chiara ha detto...

@ naimablu

Sì, è un dipinto fantastico ^^
Ti capisco appieno.
L'estate scorsa sono stata a Firenze, bè...non c'era Mirò, ma c'era una mostra sugli impressionisti molto bella.Ero con le lacrime agli occhi. Poi sono stata nella Galleria degli Uffizi ed ho pianto davanti a Botticelli...e infine...davanti al David di Michelangelo sono quasi svenuta. (Sono stata colpita pesantemente dalla sindrome di Stendhal)
Ehh...l'Arte,l'Arte...:)
Grazie del commento.
buona giornata^^