venerdì 24 ottobre 2008

Frammenti -I-


Su questa Terra è di "uso comune" non dire la verità,mascherarla appare più comodo.

E se necessita , crearne una è la soluzione migliore.

Tutti dardeggiano solo menzogne, magari anche con un’ innocua inconsapevolezza.

Molti hanno perduto la capacità di amare e nessuna giustizia vi è se non quella di pochi uomini, una giustizia priva di grazia, di veridicità e,dunque, priva di giustezza stessa.

Dove è la verità?

E’ per questo che c’è poca bellezza nel mondo…

VERITA’ E’ BELLEZZA,

BELLEZZA E’ VERITA’

5 commenti:

Daniele ha detto...

Io direi sincerità è bellezza, bellezza è sincerità.
Nel senso che l'umanità deve aspirare alla Verità, ma giocoforza può solo dibattersi tra verità parziali (con la "v" minuscola), soggettive, più o meno convergenti o divergenti.

Il discrimine che fa la differenza, se la mia opinione può valere qualcosa, lo vedo più tra le categorie della buona fede e della mala fede: nella sincerità appunto, che non è mica poco!

Ma come mai sei così disillusa oggi?
Un abbraccio.

M.K.B. ha detto...

Come direbbe una persona (Kafka) "la mia natura è angoscia".
Io parlo di Verità nel senso "morale" della cosa. Credo che ognuno di noi ha perso di vista la Verità delle cose, nonchè quella su se stessi. In un mondo come questo, è bello ESSERE "nudi" davanti al mondo, e non APPARIRE "nudi. E' questo il punto. Ma come riuscire ad essere nudi? (come la pura e sincera verità?)

Daniele ha detto...

Questione di capirsi su cosa intendiamo noi con gli stessi termini.

Etica e morale derivano entrambe etimologicamente dai costumi, dalle regole dalle convenzioni create dall'uomo stesso. Non sono dunque Verità assolute, anche se desidereremmo che fossero tali, anche se possono tendere idealmente a ergersi tali.

Non sto dicendo che non esiste una Verità ma solo che per noi resta più un punto di riferimento che un "luogo" raggiungibile, più la direzione segnata dalla bussola che la metà stessa. Ma già andare nella giusta direzione è importante, senza questo in ogni caso non si potrebbe mai arrivare.

L'angoscia per me è un mezzo, una sorta di necessaria bussola interiore che ci avverte di quanto stiamo allontanandoci dalla nostra vera natura.

L'unico modo che francamente conosco di essere veramente "nudi" è attraverso il sentimento dell'amore: persone come Gesù o S.Francesco o Buddha ecc. sono riusciti ad amare tutti i loro prossimi e dunque ad essere totalmente veri. Per noi è già tanto essere "veri" con la persona amata, e siccome simboli e metafore non sono mai casuali, non è un caso che un uomo e una donna che si amano si ritrovano nudi l'uno all'altro senza vergogna.

Credo che l'unica vera risposta sia, come sempre, l'Amore.

Fifì79 ha detto...

Hey ciao ^^
Faccio un'incursione al volo per ringraziarti del tuo commento nel mio blog e rispondere alla tua domanda (e non ti preoccupare di sembrare un po' impedita. Io impedita lo sono del tutto, tranquilla XD): il contorno alle immagini è automatico. Non vorrei dirti una cretinata ma forse dipende dal fatto che lo sfondo del mio blog è nero, quindi c'è necessità di "inquadrare" le foto inserite.
Quanto al tuo post, mi lasci senza parole. E' veramente molto profondo. Leggerlo, e leggere le tue riflessioni è veramente un piacere!
Comunque, la verità delle cose, e soprattutto su noi stessi credo sia facile da smarrire, perché a volte è difficile da affrontare. Mettersi una maschera, e nascondere lo sporco sotto il tappeto è un compromesso a cui scendiamo per tirare avanti quando tutto diventa un peso insopportabile. Siamo tutti un po' come "I Pagliacci" di Leoncavallo...

*Vesti la giubba,
la faccia infarina,
la gente paga e rider vuole qua
e se Arlecchin
s'invola Colombina,
ridi pagliaccio
e ognun t'applauudirà.
Tramuta in lazzi lo spasmo e il pianto,
in una smorfia il singhiozzo e il dolor,
ridi pagliaccio
sul tuo amor infranto,
ridi per quel che t'avvelena il cor!**

Che poi non sia giusto, o che sia meglio cercare e ambire alla verità delle cose, è un altro paio di maniche...


Un bacione, e buon fine settimana =)

M.K.B. ha detto...

Per Daniele:
Si,si...l'Amore è l'unica risposta :)
(per quanto riguarda l'angoscia...si mi piace scherzarci su. Si,faccio un pò la commedia quando parlo di angoscia.:P Trovo però che sia un mezzo per esprimere molto...soprattutto quando mi trovo succube di questo sentimento)

Per Fifì79:
Che bella la poesia!!
Eh si!
Siamo tutti un pò come questi pagliacci e come quelli di Baudelaire ;)